Cos’è l’A/B Testing?

AB testing cos'è

L’A/B Testing consiste nello sviluppare e lanciare due versioni dello stesso elemento per misurare quale delle due funziona meglio per migliorare il tasso di conversione. Affinché un A/B Test abbia successo è fondamentale studiare preventivamente quali cambi potrebbero avere un effettivo impatto positivo sul conversion rate e stabilire quali parametri, e come, verranno analizzati.

È importante che il test preveda la modifica di un solo elemento. In questo modo infatti misurare gli eventuali benefici, o meno, sarà molto più semplice.

Nel caso in cui il test dovesse prevedere la modifica di più elementi non si potrebbe parlare di test ab ma di Test multivariato

Perché ricorrere all’A/B Test?

I vantaggi di riccorere ad un test A/B sono diversi. Il più importante sicuramente riguarda la possibilità di spremere, passatemi il termine ;), il più possibile il vostro traffico. Vediamo ora più in dettagli i vantaggi di questo test.

Coversion rate

Come già detto l’ab test consente migliorare il tuo tasso di conversione. Aumentare la vostra conversione grazie a questa strategia avrá un costo minimo rispetto al costo della creazione del traffico sul tuo sito web. Il ROI dell’ A / B test è enorme.

User Experience

Gli utenti, si sa, sono sempre più esigenti. Siti rapidi, ben diseganti, con contenuto rilevante e facili da utilizzare è ciò che richiede l’utente medio. Se hai esperienza di disegno e programmazione sicuramente saprai già come ottenere tutto ciò. Tuttavia non dimenticare che ogni settore è un mondo a sé, e dentro di questo ce ne sono altri più piccoli. Ricorrere al test A/B potrebbe essere dunque uno strumento molto utile per creare un’esperienza utente più personalizzata possible alla tuo target.

Ricorrere al test A/B ti consentirá inoltre di avere una conoscenza più profonda degli utenti che visitano il tuo sito, ridurre il più possibile il fattore rischio adottando scelte “soggettive” e concentrare i tuoi sforzi/soldi.

Perche ab test

Fonte:www.optimizely.com/ab-testing/

Come realizzare un Test A/B?

Il modo migliore per realizzare un Test A/B consiste nel seguire un metodo scientifico che include i seguenti steps:

  1. Analizza i dati del tuo sito: utilizza strumenti come Google Analytics per trovare i problemi relativi al tuo funnel (link pagina GHI). Ad esempio le pagine con un elevato bounce rate.
  2. Osserva il comportamento degli utenti: Ricorri a tool quali Heatmaps, Visitor Recordings, Form Analysis o On-page Surveys, per analizzare il comportamento dei tuoi utenti e capire cosa riduce il CTA
  3. Costruisci un’ipotesi: Una volta che avrai a disposizione i dati e avrai una conoscenca più approfondita del comportamento degli utenti sviluppa delle ipotesi (es. “aumentare dimensioni tasto CTA”, “Posizionarlo più in alto” ecc.)
  4. Testa la tua ipotesi: Crea delle varianti della tua ipotesi e testale
  5. Analizza i dati del test: Analizza i risultai del test ab e osserva quali variazioni ha apportato ogni versione. Se i risultati sono evidenti non dovrai fare altro che implementare la soluzione vincente. In caso contrario torna allo step numero 3.

Come realizzare test ab

Strumenti per realizzare A/B Testing

Google Optimize: Strumento lanciato da Google per l’A/B testing. Grazie all’integrazione con Google Analytics e Audience Center è possibile programmare test, personalizzare il contenuto per un gruppo concreto di utenti per creare un’esperienza personalizzata.

Optimizely: Piattaforma per test A/B e test multivariato che consente di editare visualmente la pagina grazie ad un’interfaccia semplice

Visual Website Optimizer (VWO): Semplice e accessibile, VWO consente di analizzare la usabilty delle tue prove e misurare i vantaggi delle prove effettuate.

Unbounce: Strumento particularmente indicato nel caso in il test A/B riguardi una landing page. Anche Unbounce consente di apportare modifica in maniera semplice grazie ad un editor visuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.