Growth Hacking: le 6 estensioni di Chrome che non puoi permetterti di non avere


Tutto il mondo ha la sua personalissima definizione di Growth Hacking. Un Growth Hacker non è né più né meno di un marketer che utilizza i problemi tecnici del web a suo favore. Conosce perfettamente il web e sa che per cercare di padroneggiarlo deve acquisire sempre nuove competenze tecniche. È sempre in un processo di continua ottimizzazione e ha bisogno quindi di organizzazione e analisi oltre ad una buone dose di creatività.
Per aiutare la crescita di una startup o una impresa, sarà in grado di sviluppare “piccoli strumenti” per rispondere a specifici bisogni aziendali. La buona notizia è che per tutto questo ci viene in aiuto Chrome attraverso alcune delle sue estensioni, soprattutto per la 1ª A di AARRR, per chi non è familiare con il concetto di Pirates Metrics può approfondire qui, che si riferisce all’Acquisizione.

  1. Emailing: envio di email, tracking.
  2. Social: condividi efficacemente con le persone giuste
  3. Ottimizzazione SEO: identificare le parole chiave e backlinks
  4. Scraping: estrarre dati esterni per arricchire contenuto
  5. Analizzare: le proprie metriche e quelle della concorrenza

Vediamo ora le 6 estensioni di Chrome che un Growth Hacker non può farsi mancare.

FindThatLead & Prophet: identificare potenziali clienti su LinkedIn e recuperare la loro email diretta

FindThatLead dice di poter trovare l’email di quasi qualsiasi persona, non sempre perfetto, sicuramente migliorabile ma un buon strumento.
Questa estensione permette di dedurre l’indirizzo di posta elettronica professionale partendo dalle informazioni che gli utenti lasciano su LinkedIn (ragione sociale, nome). Esiste una versione gratuita e una versione premium, Prophet offre esattamente la stessa cosa a voi scegliere quale preferite.

prophet

Email Auto Extractor: estrarre le email dai social network

Ci sono delle estensioni di Chrome che ti permettono di estrarre le email dei profili che si visitano sulle reti sociali, una di queste applicazioni è Email Auto Extractor!

email auto extractor

Rapportive: permette di identificare i propri contatti e i loro interessi

Rapportive è sicuramente una delle nostre estensioni preferite. Questo plugin arricchisce i pannelli o schermi laterali di Gmail aggiungendo informazioni relative al mittente della email che stiamo leggendo a schermo. Per saperne di più circa la persona da contattare può essere decisivo.

Inoltre è possibile testare le email e Rapportive ci confermera o meno se l’email inserita esiste: se viene trovata una corrispondenza, ci mostrerà il profilo su LinkedIn della persona in questione. È possibile inoltre generare delle alternative comuni a tutti gli utenti di posta elettronica che permettono di individuare quale è l’email corretta (fabriziovillani@dominio.it, f.villani@dominio.it, fabrizio.villani@dominio.it…) e vedere quali sono i risultati che restituisce ogni volta che si fa un tentativo.

rapportive

 

MailTrack: permette di tracciare le email inviate con Gmail dopo il loro invio

Vi capita mai di chiedervi quando e se una vostra email viene letta dal vostro destinatario? Sarà finita nel cestino? Perché non mi ha ancora risposto? Dimenticatevi di tutto ciò, una volta installata questa estensione vi permetterà di sapere quando il vostro destinatario ha aperto la vostra email.

mail track per gmail

 

Boomerang: non subire la prepotenza delle email, decidi tu come organizzarti il lavoro

L’estensione Boomerang è una estensione che consente di programmare l’invio delle email. Ci sono tre casi principali di utilizzo. Il primo caso è quello nel quale è necessario per esempio inviare una email in 2 giorni. Con questa estensione è possibile scrivere l’email oggi e programmarne l’invio tra 2 giorni direttamente da Gmail.

Il secondo caso è quello che da anche il nome all’estensione, ovvero il caso “Boomerang”, è possibile farsi arrivare una copia della email che si è inviata se per esempio nel giro di due o tre giorni dal nostro invio ancora non ci è arrivata nessuna risposta dal nostro destinatario. Una specie di promemoria digitale.

Il terzo caso è quello che piace di più a chi vuole avere sempre la casella di posta bella organizzata e non con email in arretrato, infatti permette di non trattare una email immediatamente ma in un momento futuro che possiamo impostare.

boomerang

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.